c

Nasce nel 2002

La rivista "SCIROCCO - Dialoghi, Opere, Forme dalle Marche" prende avvio come progetto editoriale specifico per il web agli inizi del 2002. L'intento è di realizzare uno strumento culturale ambizioso e allo stesso tempo libero da ogni genere di "complicità", sia essa politica, economica o di scuderia, che ne possa limitare, in senso prettamente qualitativo, le reali possibilità di crescita.

Editoria pura?

Il desiderio di divincolarsi da qualunque interesse non propriamente culturale potrebbe rappresentare nient'altro che una colossale illusione, soprattutto in un settore che trae quasi esclusiva fonte di sopravvivenza - almeno dalle nostre parti - dagli interventi, diretti e non, della mano pubblica. Nell'assoluta indifferenza e latitanza dell'imprenditoria privata. Ma noi continuiamo a credere nella forza delle idee!

Dalle Marche

Il nostro punto geografico di partenza è una regione proprio "alla periferia dell'Impero", mediana (nel senso letterale del termine, nella media) rispetto alle caratteristiche nazionali, troppo lontana dai centri di maggior prestigio ed effervescenza culturale; priva di reali forme di concorrenza. Qui domina ancora il feudalesimo curial-massonico, ovvero il controllo pressochè incontrastato da parte di pochi soggetti, ciascuno arroccato nel proprio piccolo borgo antico - riserva esclusiva di caccia - per accaparrarsi i sempre meno consistenti contributi pubblici destinati al settore. Con la supervisione, interessata, dei protagonisti - veri decisori - dell'empireo affaristico-economico.

 

 

 

 

 

Lo SCIROCCO di carta Ventotto i numeri pubblicati fino al 2010

 

 
a